Cerca nel blog

DISCLAIMER

Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata..

Calo del Desiderio da Farmaci

- Categoria: Calo del Desiderio Rss feed

L'assunzione di farmaci spesso può dare effetti collaterali indesiderati, anche sulla sfera sessuale. Alcuni ad esempio, danno calo del desiderio sessuale. Vediamo quali sono i farmaci più coinvolti.

Calo del Desiderio da FarmaciIl calo del desiderio o la mancanza di desiderio sessuale è spesso dovuta all’assunzione di farmaci che, per il loro meccanismo d’azione, interagiscono negativamente sugli stimoli sessuali abbassandone la soglia.

I farmaci più coinvolti in tale processo sono purtroppo anche molto comuni in quanto vengono utilizzati da milioni di persone per patologie frequenti come ad esempio depressione ed ipertensione arteriosa.

Vediamo più nel dettaglio quali categorie di farmaci agiscono prvovando calo del desiderio.

 

Farmaci antidepressivi e calo del desiderio

Il calo del desiderio dovuto all’uso di farmaci antidepressivi è ben documentato e abbastanza comune. Gli antidepressivi moderni sono ascrivibili a due classi principali : gli SSRI, che agiscono sulla serotonina e gli SNRI che agiscono anche sulla nordadrenalina. A differenza delle vecchie classi di antidepressivi triclici ed IMAO, SSRI e SNRI danno meno effetti collaterali e quindi minor rischio di calo del desiderio, tuttavia per la loro l’azione sedante sul sistema nervoso centrale non sono sicuramente esenti da influenze negative sulla sfera sessuale.

 

Farmaci antipertensivi

Il calo del desiderio per assunzione di antipertensivi è molto comune e circa l’80% degli uomini che ne fa uso ha problemi di desiderio o erezione. Ad esempio il meccanismo di azione di alfa bloccanti e beta bloccanti (tra gli antipertensivi più usati) inibisce l’attività dell’androsterone, un ormone maschile presente nei testicoli con relativi risvolti negativi su desiderio ed erezione.

 

Altre categorie di farmaci

Numerosi altri farmaci possono avere effetti sul calo del desiderio: ansiolitici, antistaminici, farmaci endocrini, anticolinergici, neurolettici, ecc. questo perché il meccanismo che da uno stimolo sensoriale di qualunque tipo porta poi al desiderio e alla conseguente erezione è molto complesso e delicato.

Se dei farmaci, purtroppo, non si può fare a meno esistono per fortuna validi aiuti che ne contrastano l’azione inibitoria sul desiderio.

Ad esempio l’uso di alcuni tipi di piante ed erbe può essere d’aiuto sia per la loro azione disintossicante sia per l’ intervento diretto che, alcune di loro, hanno sull’ aumento della libido e sulla qualità dell’erezione.

 

APPROFONDIMENTO: Scopri l'azione disintossicante di queste piante in sinergia fra loro

Articoli in relazione

Condividi