Cerca nel blog

DISCLAIMER

Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata..

Fumo e impotenza: che legame c'è?

- Categoria: Disfunzione Erettile Rss feed

Fumare nuoce gravemente alla salute: è un ritornello che tutti abbiamo sentito e letto chissà quante volte. Il fumo di sigaretta, incide sul benessere generale del nostro organismo e della nostra psiche e provoca danni all’ apparato circolatorio e respiratorio.

Negli ultimi anni, è emerso come il fumo di sigaretta sia correlato anche con una serie di disturbi a carico dell'apparato sessuale sia maschile che femminile.

 I danni del fumo sull'erezione.

Fumo e impotenza

Il fumo di sigaretta, infatti, è in grado di danneggiare seriamente il tessuto endoteliale, cioè quella membrana che riveste la superficie del cuore e dei vasi sanguigni. Il danno dell'endotelio, poi, è alla base delledisfunzioni erettili. In sintesi, quindi, c'è una strettissima correlazione tra  fumo e impotenza. 

Un ridotto afflusso di sangue al pene è una delle principali cause di impotenza e tra i fattori capaci di alterare la circolazione, spicca indubbiamente il vizio del fumo di sigaretta. È facile quindi arrivare alla conclusione: fumare mettere a serio rischio la sessualità maschile, favorendo quella che i medici definiscono disfunzione erettile, cioè l’incapacità di raggiungere e di mantenere l'erezione per un tempo sufficiente a completare un rapporto sessuale soddisfacente.

Le ripercussioni negative del fumo sull'erezione  insorgono nel tempo; se una persona fuma pesantemente fin dall'adolescenza potrebbe sviluppare problemi di disfunzionali erettile intorno ai 45 anni. Alcune ricerche hanno dimostrato che gli uomini che fumano più di 20 sigarette al giorno hanno un rischio di disfunzione erettile maggiore del 60% rispetto a coloro che non hanno mai fumato.

Se qualcuno non fosse ancora convinto dei danni che il fumo di sigaretta causa, tra i motivi per non fumare elenchiamo altri effetti indesiderati:

  • secondo una ricerca americana i fumatori avrebbero una probabilità maggiore del 53% di divorziare rispetto a coloro che al contrario non sono amanti della sigaretta. Perchè? La maggior incidenza di problemi psicologici, come depressione e ansia, che rovinerebbero la stabilità dell'unione coniugale;
  • il fumo di sigaretta causa invecchiamento della pelle (il fumo di sigaretta è tra i maggiori responsabili della formazione delle rughe);
  • il fumo di sigaretta rallenta la  cicatrizzazione (per cui chi vuole sottoporsi a un intervento di chirurgia estetica ha il divieto assoluto di fumare);
  • il fumo di sigaretta provoca danni alla fertilità femminile e maschile. Si è visto, per esempio, che nei fumatori la concentrazione degli spermatozoi risulta ridotta, così come la loro capacità fecondante. Sigaretta bandita anche per chi ricorre a tecniche di fecondazione assistita, ad alto rischio di fallimento per i tabagisti;
  • oltre che passare nel latte materno, il fumo di sigaretta si deposita su tessuti, mobili, peluches, giochi e abiti e successivamente entra in contatto con l'organismo del bambino tramite le mani e la bocca: altro che fumo passivo.

 

Smettere di fumare ha effetto-viagra.

Secondo uno studio scientifico se la dipendenza dal fumo di sigaretta fa male al sesso, smettere di fumare ha, invece, un vero e proprio “effetto-viagra tanto da migliorare del 91,5% le performance sessuali maschili.

Lo studio, condotto dalla School of Public Health and Nursing dell’università di Hong Kong, è durato tre anni e ha coinvolto circa 700 uomini tra i 30 e in 50 anni già in terapia contro l’impotenza: è emerso, così, che il 53,8% di chi smetteva di fumare riferiva un netto miglioramento della qualità di vita sessuale entro i 6 mesi successivi, contro il 28,1% dei pazienti che persisteva nel vizio. Abbandonare il vizio del fumo consente quindi di dire no al fumo a all'impotenza nello stesso momento, guadagnandoci in salute e in termini di potenza sessuale.

Dire no una volta per tutte alle “bionde” quindi, oltre ad avere numerosi vantaggi per la salute di tutto l’organismo, può dare una mano sotto le lenzuola.

 

o di sigaretta, danni del fumo di sigaretta, effetti del fumo di sigaretta sulla vita sessuale, fumo di sigaretta

Ritrova il desiderio e la passione con aiuti naturali.

Scopri la linea completa di integratori sessuali per l'uomo che vogliono ritrovare Energia, Vigore e Desiderio!

Articoli in relazione

Condividi